sabato 8 aprile 2017

LA POLITICA E LO SCHERMIDORE

Alla luce degli ultimi avvenimenti nella Federazione, molte cose stanno cambiando nell'animo degli schermitori italiani. È innegabile che molte opinioni che prima delle elezioni federali erano di un colore, ora siano cambiate, ma non di sfumatura. Ciò che prima era bianco o rosa pallido, ora possiamo dire sia diventato grigio e rosso.
Quando però si tocca il tema che comunemente chiamiamo "politica" federale gli schermitori si turano le orecchie e il naso, e picchiano i piedi per terra, gridano dicendo: "ah io non faccio politica, di queste cose io non me ne occupo".
Lo schermitore non ha capito che "la politica" sportiva, serve per far bene il lavoro in ogni palestra. La "politica" serve a garantire un equo avvicendarsi degli atleti meritevoli, con regole chiare. La "politica", è necessaria per dare le garanzie a ogni suo iscritto che le regole dei giochi vengano rispettate. Lo schermitore forse fa coincidere la politica federale con quella civile, dei partiti, dei senatori e deputati, che tanto ci amareggia quotidianamente. Invece non è così.
Caro schermitore, la scarsa attenzione ai problemi federali, lascia invariate le cose, perché le consolida senza che possano recare vantaggio a tutti, atleti e maestri. Impedisce che persone con visioni più attinenti ai tempi che stiamo vivendo, si possano avvicendare e far partire progetti innovativi per il futuro schermistico; in una sola frase, garantisce che la federazione sia gestita sempre dalle solite persone.
È giunto il momento che tutti gli schermitori parlino senza paura ed esprimano le loro opinioni senza alcun timore, e se non vogliono farlo in prima persona davanti a tutti, per lo meno non impediscano che chi lo voglia fare sia messo in condizione di farlo con la solidità di chi ha dietro un popolo che non teme avversari.
Fabrizio ORSINI

11 commenti:

  1. L'idiota (dal greco idiotes = cittadino privato) era colui che non partecipava alla vita pubblica della città, non frequentava l'agorà, non si interessava di politica.
    Oggi, per restare aderenti all'etimologia, idiota è chi si lamenta dello stato delle cose, ma nello stesso tempo pensa ai fatti suoi, chi dice di non fare politica, ma di fatto la fa, con l'inerzia e l'indifferenza, lasciando che ci pensino gli altri, sempre gli stessi, da una parte o dall'altra della barricata.

    XXII

    RispondiElimina
  2. Oppure chi fondamentalmente gli sta bene così com'è!...allo schermidore poco interessano gli argomenti politici...al contrario invece interessano particolarmente a chi scherma la vede ogni 4 anni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La grammatica, questa illustre sconosciuta.

      Elimina
    2. gaspare fardella10 aprile 2017 12:09

      Ottima osservazione.... davvero molto acuta

      Elimina
    3. Meno grammatica e forse più tecnica, a fondo pedana, porterebbe forse più risultati. Noi schermidori abbiamo un linguaggio diverso, scorretto, a volte spropositato...questa è la scherma, prego accomodatevi!

      Elimina
    4. Mi permetto di dissentire. La scherma è sempre stata uno sport a 'livello' superiore, forse proprio quelli che la pensano così la stanno portando alla pari del calcio giovanile o peggio di sport dove quotidianamente si arriva a discussioni materiali e non verbali, a vedere tecnici in pedana alla pari di No Global. Non si tratta di indossare o meno la divisa sociale a fondo pedana, ma di un look che poco si addice alla storia e tradizione del nostro sport che lo ha reso sempre 'superiore' non solo nei risultati. Il livello di 'ignoranza' nella scherma aumenta e purtroppo anche i conseguenti atteggiamenti. L'essere d'Elite non significa non avere risultati, li abbiamo sempre avuti sia in pedana che fuori con grandi uomini/donne. Perchè adeguarci alla massa quando potevamo avere la massa che si adeguasse alla scherma.
      Appunto questa non è la Scherma!

      Elimina
  3. Aspettando giorno 20..........
    Ahhhahahhahhah!

    RispondiElimina
  4. Scarso a Capo Verde!
    Forse ha già in mente di promuovere la scherma sulla Luna?
    Ma quanto ci costano sti viaggetti?
    Si tratta forse dell'ultimo canto del cigno?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mister Mille Miglia 2016! Manco fosse a capo della FIGC!
      http://video.repubblica.it/cronaca/mr-millemiglia-126-voli-in-1-anno-e-l-italiano-che-ha-volato-di-piu/255655/255892

      Elimina
    2. Non avendo più alcun ruolo in FIE deve cercare nuove opportunità se vuol continuare ad esplorare il Pianeta! O no?
      Questo non è semplice sport ma arte pura. L'arte del pionierismo "de' noantri"

      Elimina