lunedì 24 dicembre 2012

IO STO CON SCARSO


Pubblico quanto pervenutomi via e-mai dal Presidente dell'A.S. Scherma Ostia.
 
"Rinaldi ricevo sia dal presidente Terranova che dal sig. Bonfatti del circolo della scherma Sabaudia , quanto le allego ,premesso che condivido la loro lagnanze sul fatto che la Federazione abbia aumentato la quota d’iscrizione alle gare e questo per bilanciare le minori entrate da parte del CONI , sarebbe stato più opportuno tagliare spese.
Cordiali saluti Enzo Sebastiano Zuanella"

"leggo ora la notizia che reputo nel merito assolutamente inopportuna per il momento storico-economico che stiamo vivendo, esagerata per l'entità e sopratutto in considerazione che essa é estesa anche alle categorie giovanili e ad anno iniziato! Sicuramente per l'anno in corso é opportuno rivedere la decisione e tagliare spese anziché prospettare un tale incremento di spese. La presente per una eventuale condivisione di altri club, magari sono un caso isolato e insignificante!
--
Aldo Terranova
tel. 329.1618720 - 0776176691
aldoterranova@email.it"

"Caro Terranova premesso che sono d’accordo sul fatto che le quote d’iscrizione non debbano essere aumentate perché le famiglie e le società stanno già facendo dei notevoli sforzi per andare avanti e se si debbono reperire dei fondi per la gestione della Federazione forse sarebbe opportuno tagliare sulle spese dei viaggi del Presidente Scarso che sta perennemente in viaggio e sul numero dei componenti delle delegazioni alle gare di coppa del mondo, e via dicendo. Ma una domanda mi sorge spontanea ma di cosa vi lamentate visto e considerato che non più tardi di venti giorni fa li avete rieletti con tanto entusiasmo , vi state forse già pentendo della vostra scelta, se si sapete quale è la sede giusta dove dovete indirizzare le vostre proteste .
Cordiali saluti e auguri di Buone Feste, Enzo Sebastiano Zuanella"

"Il Circolo Scherma Sabaudia condivide quanto rappresentato da Aldo Terranova ritenendo inopportuno l'aumento per il momento storico-economico, per l'estensione alle categorie giovanili oltretutto ad anno iniziato e sia per l'entità che appare esagerata, l'aumento risulta ben del 34%.
Distinti Saluti
Maurizio Bonfatti
Circolo Scherma Sabaudia"

Colgo l'occasione per ricordare a Terranova ed a Bonfatti che il Presidente Federale, allo stato attuale delle cose, mette in atto la politica che ritiene più produttiva alla gestione federale. Egli ha ottenuto un ampio mandato dagli affiliati e tesserati, pertanto non può essere messo in discussione, soprattutto da chi lo ha fortemente sostenuto.
Sicuramente ci sono motivazioni valide a sostegno del provvedimento, quindi ogni argomentazione la ritengo fuori luogo.
Si badi bene non sono favorevole all'aumento della tassa di iscrizione alle gare, non lo ero quando facevo parte del Consiglio Direttivo (aumento da 10 a 15 euro - settembre 2009) non posso esserlo adesso, però dissentire ora o chiedere appoggi per cercare di annullare il provvedimento adottato lo ritengo privo di significato. Da qui il titolo del post "IO STO CON SCARSO".
La coerenza ha un costo e va pagato. Personalmente non ho debiti con nessuno.
A presto,
Ezio RINALDI

 

martedì 18 dicembre 2012

AUGURI

A tutto il mondo della scherma, con sentimenti di amicizia, gratitudine ed affetto, carissimi auguri di buone feste.

Ezio RINALDI

domenica 16 dicembre 2012

CONGRESSO FIE

Cari amici,
dopo qualche giorno di pausa eccomi di nuovo a voi con un atto doveroso verso i nostri dirigenti eletti al Congresso FIE. Riporto, quindi, dal sito federale l'articolo riguardante l'Assemblea della Federazione Internazionale.
/12/2012 - 17:40
MOSCA - Si sono conclusi a Mosca i lavori del Congresso della Federazione Internazionale di scherma, che hanno visto la rielezione di Alisher Usmanov alla Presidenza FIE.
L'Italia è stata assoluta protagonista, confermandosi come Paese leader non solo sulle pedane ma anche nell'ambito politico-dirigenziale.
Tutti i candidati italiani, infatti, sono risultati eletti, ricevendo un consenso assai largo.
In primis Giorgio Scarso, Presidente federale, che dopo essere stato ri-eletto in seno al Comitato Esecutivo, divenendo il più votato grazie alle preferenze di 105 Paesi su un totale di 129, è stato nominato VicePresidente, in continuità con quanto già fatto dal 2009.
Per ciò che concerne le Commissioni, i delegati dei Paesi hanno espresso le preferenze su tutti i candidati italiani, con Giuseppe Cafiero, Antonio Fiore, Marco Siesto e Giandomenico Varallo che sono risultati i primi degli eletti per numero di voti.
Giuseppe Cafiero, inoltre è stato nominato Presidente della Commissione Regolamenti. Marco Siesto e Giandomenico Varallo, nonostante fossero i più votati, hanno declinato l'invito di presidere le rispettive commissioni, Arbitrale e SEMI, lasciando il ruolo a personalità con maggiore esperienza ed anche per permettere ad altre Nazioni di poter vantare figure istituzionali importanti nell'ambito della gestione della scherma mondiale.

Si deciderà invece nella prossima seduta, chi sarà il Presidente della Commissione Medica, dove l'Italia è rappresentata dal medico federale Antonio Fiore.
Gianandrea Nicolai è risultato eletto nella Commissione Propaganda e Promozione. Inoltre, il Comitato Esecutivo, nella prima riunione svoltasi questa domenica, ha nominato Andrea Cipressa membro della Commissione Tecnici e l'altro italiano, Luigi Roca componente della Commissione Disciplinare.
Gli applausi all'Italia sono stati tributati anche in occasione della cerimonia di consegna della Coppa del Mondo 2012 per ogni singola specialità. A salire sul palco, nel corso della cena di gala, ritirando il riconoscimento direttamente dalle mani del Presidente Usmanov, sono stati Arianna Errigo, vincitrice della Coppa del Mondo 2012 di fioretto femminile, Andrea Cassarà, leader della classifica di Coppa del Mondo 2012 di fioretto maschile ed Alice Volpi, vincitrice della Coppa del Mondo 2012 di fioretto femminile Giovani.
La scherma azzurra ha ricevuto inoltre anche il riconoscimento per la vittoria della classifica di Coppa del Mondo 2012 di fioretto femminile a squadre e di fioretto maschile a squadre, oltre al riconoscimento quale trionfatrice del Gran Premio per Nazioni sia in ambito Assoluti che in campo under 20.
L'Italia schermistica - è il commento del Presidente federale, Giorgio Scarso - continua a rappresentare un punto di riferimento nel panorama della scherma mondiale. E' questo quanto emerge dai lavori congressuali e dalle preferenze che sono state tributate sui candidati italiani. La Federazione Italiana Scherma viene osservata con attenzione, sia per le capacità gestionali e per quanto si sta mettendo in atto in favore della crescita del movimento schermistico. Questi riconoscimenti devono essere vissuti dalla scherma italiana - dice ancora Scarso - con orgoglio ma devono anche responsabilizzarci ancora di più. Mi piace leggerli anche come il frutto di un lavoro corale, sinergico ed armonioso che, fuori dai confini italiani, viene apprezzato”.
Qualcuno penserà che mi stia allineando, niente di tutto questo, soltanto il doveroso riconoscimento per un successo internazionale che vede la riconferma e l'elezione di new entry  italiani nel contesto FIE.
A tutti i miei più sinceri complimenti e l'augurio di buon lavoro.
Ezio RINALDI

lunedì 3 dicembre 2012

RICONOSCIMENTO DI UNA VITTORIA


Mi sembra doveroso riconoscere la vittoria plebiscitaria di Giorgio Scarso e la mia pesante sconfitta. Il risultato non ammette discussioni, pertanto, rivolgendomi a quanti in tutti questi mesi hanno deplorato disfunzioni del GSA; costi esagerati per la partecipazione all’attività agonistica nazionale; soprusi o minacce; convocazioni discutibili e quant’altro di non lamentarsi più e di accettare le indicazioni che i delegati hanno espresso e cioè che la gestione di Giorgio Scarso risponde pienamente alle esigenze del mondo schermistico.

Personalmente ho stretto la mano al Presidente e l’ho abbracciato augurandogli con sincerità BUON LAVORO.

Al tempo stesso, come promesso, non chiuderò il blog e probabilmente lo trasformerò in un sito, al quale non saranno ammessi gli anonimi.

Rivolgo un sentito grazie a quanti mi hanno onorato del loro sostegno per porre la mia candidatura alla presidenza della FIS. Li ringrazio per il sincero ed affettuoso starmi vicino.

Infine voglio rassicurare i miei amici che non vado in pensione e sarò disponibile verso quegli affiliati che vorranno disporre della mia esperienza.

GRAZIE ANCORA!

Ezio RINALDI